Decreto Semplificazioni approvato dal Consiglio dei Ministri

Decreto Semplificazioni

Approvato il Decreto semplificazioni, che il Premier Conte definisce “la madre delle riforme”. Obiettivo del Decreto è semplificare 130 opere strategiche in italia individuate dal mit oltre ad alcune aggiunte dal governo. Ma vediamo nel dettaglio cosa dovrebbe cambiare con il Decreto Semplificazioni fino al 31 luglio 2021:

Appalti più veloci

  • Nessuna gara d’appalto per lavori sotto i 150 mila euro.
  • Nessun bando di gara per lavori fino a 5 milioni di euro.
  • Nessun bando di gara in caso di urgenze derivanti dall’emergenza Covid.

Punibilità dei Funzionari pubblici

  • Maggiori rischi se il funzionario tiene ferme le opere o i procedimenti.
  • Meno pericoli per chi sblocca i cantieri, si limita la responsabilità per il danno erariale solo in caso di dolo.

Questo dovrebbe portare a sradicare la paura della firma, che spesso tiene ferme le opere.

Un limite alle attese per richieste ed autorizzazioni

  • La Pubblica amministrazione deve esporre in una sola volta tutte le ragioni che giustifichino il non accoglimento delle richieste dei cittadini
  • Le conferenze dei servizi: adesso le amministrazioni hanno al massimo 60 giorni per rispondere
  • Bilanciamento dei costi e delle pratiche burocratiche, anche con detrazioni fiscali

Semplificazione Edilizia

  • Le opere urgenti proseguiranno anche in caso di ricorsi e contenziosi in Tribunale.
  • verrà creata una squadra di tecnici dedicata appositamente a risolvere subito gli intoppi che bloccano i cantieri.
  • Procedure più veloci per demolizioni e ricostruzioni
  • Incentivi e riduzione del contributo per interventi di rigenerazione urbana

Nuovo sistema per la legalità

  • Semplificata la procedura antimafia – Le procedure di certificazione si configureranno solo nell’incrocio di informazioni già presenti nelle banche dati della PA ai fini del rilascio. Dopo il rilascio della certificazione verranno fatti gli ulteriori controlli ed in caso risultino cause interdittive verrà applicata la revoca.
  • Consultazione degli atti in digitale per favorire la trasparenza per i cittadini

Digitalizzazione della PA

  • Adoperazione di un’app per autocertificazioni, istanze, richieste e dichiarazioni agli uffici pubblici, eliminando così le code a gli sportelli.
  • Meno giri negli uffici pubblici, arriva finalmente la condivisione delle banche dati sui cittadini.

Semplificazioni in campo ambientale

  • Velocizzazione delle procedure di Valutazione di impatto ambientale (le così dette “Via”) – Ad oggi i tempi per ottenere il Via sono molto lunghi già in campo teorico, ma all’atto pratico possono raggiungere anche estremi di circa 10 anni.
  • velocizzazioni e sblocci sugli interventi di rete idrica, bonifiche ambientali e progetti collegati alle fonti rinnovabili.
  • Velocizzazione per gli interventi sul dissesto idrogeologico

Vicinanza alle imprese

  • Aumentato l’importo di erogazione dei contrubiti alle imprese in un’unica soluzione (Nuova Sabatini)
  • contributi nel settore agricolo, semplificata l’erogazione.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments