Vitalizi, La Casta vince ancora

la casta vince ancora

Siamo alle solite, nessuno se ne prende la colpa, ma la casta vince ancora, la Commissione Contenzioso del Senato ha annullato la delibera sul taglio dei Vitalizi agli ex parlamentari. il primo a fornire una dichiarazione in merito è stato il capo politico del mivmento 5 stelle Vito Crimi, accusando la presidenza del Senato: “Ci provavano da mesi: lo hanno fatto di notte, di nascosto. E’ uno schiaffo a un Paese che soffre. La casta si tiene il malloppo, noi non molleremo mai per ripristinare lo stato di diritto e il principio di uguaglianza. Chi dobbiamo ringraziare per questa operazione, la presidenza del Senato?”

Cosa è la Commissione Contenzioso del Senato?

la Commissione Contenzioso del Senato si occupa dei ricorsi presentati riguardo provvedimenti amministrativi adottati dal senato ed eventuali ricorsi presentati dai dipendenti del Senato (segui il link per maggiori informazioni)

Ma chi è stato ad annullare la delibera, nello specifico? questi i presenti:

  • Il Presidente della commissione: il Senatore Caliendo Giacomo (Forza Italia)
  • Il Viceopresidente: il Senatore Simone Pillon (Lega)
  • Componente titolare: Senatrice Riccardi Alessandra (ex m5s, da poco Lega)
  • Componenti supplenti: i professori Gianni Ballarani e Giuseppe Dalla Torre (nominati dalla Presidente del Senato Casellati, Forza italia)

Chi è stato?

Dalle agenzie di stampa è trapelato chi ha votato contro l’annullamento. Sembrerebbe che i Senatori Pillon e Riccardi abbiano votato contro.

Anche il ministro degli esteri Di maio, su quanto avvenuto, ha detto la sua: “Ci batteremo con fermezza contro ogni tipo di ingiustizia sociale. Pensare di utilizzare i soldi degli italiani per ripristinare degli assurdi privilegi, in una fase così delicata per il Paese e con una crisi economica da affrontare è un atto di una gravità assoluta. È un bene che tutte le forze politiche si siano mostrate unite e compatte contro la reintroduzione dei vitalizi”.

Ma se tutte le forze politiche si sono mostrate contro la reintroduzione dei vitalizi, come mai la casta vince ancora? Andando per esclusione, sembrerebbe che il Presidente della commissione ed i componenti supplenti abbiano votato a favore.

Il Senatore Caliendo aveva più volte espresso la decisione di astenersi dal voto, in quanto si configurerebbe un conflitto di interessi (nel caso in cui si fosse annullata la delibera, ne avrebbe beneficiato visto che il vitalizio lo prende anche lui). A voler essere fiduciosi, però, questo calerebbe delle ombre sul senatore Pillon e la Senatrice Riccardi. Anche i due professori supplenti sono indirettamente collegati al centro destra, con Forza Italia. È stata la Casellati, d’altro canto, a nominarli direttamente. Il PD non ha mai avuto in questa legislatura membri all’interno della commissione, e l’unico membro del M5S era la riccardi che, come abbiamo saputo qualche giorno fa, ha deciso di passare alla Lega.

E la Presidente Casellati?

Dopo le dichiarazioni al vetriolo di Crimi, la risposta della Presidenza del Senato non è tardata ad arrivare, “La presidente del Senato non c’entra nulla con la decisione della giunta che è un vero e proprio tribunale, non sarebbe corretto ne’ dal punto di vista etico ne’ dal punto di vista giuridico. Pochi mesi fa c’e’ stata una forte polemica ancora su alcuni componenti e proprio in nome di un trasparenza ho sollecitato, e posso fare soltanto questo, il cambiamento di alcuni membri, cosa che e’ avvenuta puntualmente. Quindi a me dispiace molto che questa decisione sia intervenuta in un momento cosi’ diffficile per gli italiani ma comunque la sentenza e’ appellabile”.

E adesso?

Ovviamente, La Presidente non poteva fare nulla, oggi. Certo, considerazione personale, mi chiedo se fosse il caso di nominare un senatore di Forza italia come presidente, viste le altre 2 nomine in sua mano.

Ci si ritrova così ad avere la delibera annullata, con l’obbligo di risarcire i senatori sotto ricorso, di tutti gli arretrati. Quindi la casta vince ancora? L’unica speranza è, un a volta letta la sentenza, di provare ad appellarsi e far proseguire tutto in secondo grado nel Consiglio di giurisdizione del Senato. In questo caso la composizione è diversa, e la maggioranza di governo è almeno presente. Stavolta la presidenza è del Partito Democratico ed i deputati membri sono Stefania Ascari del M5S e Silvia Covolo della lega. Vedremo in questo contesto se la deliberà sui vitalizi verrà annullata o meno.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments